Bateya

Bateyà è il nome del nostro progetto di sviluppo locale in Senegal.

Tra le altre cose Beteyà che in lingua locale mandinga significa “Bello & Buono” si propone di realizzare orti nella zona di Tambacounda, una delle zone più povere dell’Africa Sub-Sahariana al confine con il Mali.

In queste zone la terra si coltiva ancora con il mulo e l’aratro e solo nella stagione delle piogge, pressappoco 4 mesi l’anno.
Negli altri 8 mesi l’agricoltura è ferma a causa della mancanza di tecnologie e di pozzi che permettano di irrigare la terra.

La mancata produzione durante la stagione secca non permette agli abitanti dei villaggi di alimentarsi nel modo opportuno.

Stiamo aiutando Doudou, Al Assane, Boubane, a realizzare un orto al servizio del loro villaggio che possa stare in produzione tutto l’anno ed a costituire un consorzio per lavorare insieme.

Per realizzare un orto servono:

  • 400 metri di recinzione (per evitare che gli animali entrino e mangino gli ortaggi)
  • un pozzo ad uso irriguo (la profondità media di un pozzo è 40 metri)
  • una pompa alimentata con pannello solare collegata al sistema di irrigazione
  • un sistema di irrigazione automatico (a pioggia o altro)
  • una motozappa

Per ogni orto con queste caratteristiche servono intorno ai 7 milioni di franchi cfa che corrispondono a circa 10.600 euro.
La spesa più grossa è quella del pozzo che da queste parti è difficile da realizzare.

Aiutaci ad aiutarli a casa loro.

Dona ora

Dona Ora
TonyBateya